Il bioetanolo non emette sostanze nocive. Lo si può stoccare a casa lontano da bambini e fonti di calore.

Una delle domande che si pongono alcuni potenziali acquirenti di prodotti bioKamino, riguarda la possibilità che il combustibile usato, il bioetanolo, possa creare qualche pericolo durante l’utilizzo o lo stoccaggio domestico. Domanda legittima, alla quale la risposta migliore è una parola: “buonsenso”. Vediamo perché.

PRECAUZIONI E ISTRUZIONI

Il bioetanolo è un combustibile infiammabile, e quindi va trattato seguendo alcune semplici precauzioni che, però, non sono differenti rispetto a quelle che normalmente prendiamo per altri prodotti usati in casa. Va infatti tenuto lontano dalla portata dei bambini e dalle fonti di calore: buonsenso, dicevamo. L’altro consiglio utile è quello di seguire, nel corso dell’installazione, le istruzioni che vengono consegnate insieme a ogni prodotto bioKamino.
I nostri camini sono made in Italy e costruiti a regola d’arte, così da ridurre al minimo qualsiasi rischio.

RICAMBIO D’ARIA

A proposito di sicurezza è bene specificare che l’utilizzo dei nostri camini non comporta rischi per la salute. Il bioetanolo, bruciando, non emette sostanze nocive; la combustione consuma ossigeno (O2) e produce anidride carbonica (CO2) e per questo motivo è consigliato posizionare il vostro bioKamino in un locale che può facilmente essere areato.
Un normale ricambio d’aria (a proposito di buonsenso) è sufficiente per un utilizzo corretto.
Infine l’impiego di bioetanolo di buona qualità evita anche che si diffondano odori indesiderati.

SIAMO A VOSTRA DISPOSIZIONE

Avete l’intenzione di acquistare un camino a bioetanolo? Siete curiosi di conoscere meglio il mondo bioKamino? Volete ragionare sulle diverse soluzioni insieme al vostro architetto (o al vostro cliente)? Contattateci chiamando il numero +39 02 96781660 o scrivendo una e-mail a info@biokamino.com.
Siamo inoltre disponibili sui principali social network: Facebook, Instagram, YouTube, LinkedIn.
Vi racconteremo tutto anche lì.